SCROCCAFUSI  
  Produzione: intero territorio regionale, in particolare nelle province di Ancona e Macerata. Pur rimanendo invariati gli ingredienti, esistono due diversi tipi di scroccafusi a seconda della modalitÓ con cui vengono cotti: al forno o fritti. Ingredienti: farina, uova, zucchero, olio, mistrÓ, scorza grattugiata di limone. Il prodotto ha forma di una grossa noce della grandezza variabile tra i 3-4 cm, di colore dorato. Gli scroccafusi hanno pasta dura ma friabile. Preparazione: si impastano con le mani gli ingredienti fino ad ottenere una pasta morbida ed omogenea. Si formano tanti rotoli dal diametro di 3-4 cm che vengono poi tagliati a pezzi di 3-4 cm. Successivamente sono immersi nell'acqua bollente per un paio di minuti fino a quando non vengono a galla. Si collocano poi fra due teli e si procede alla loro frittura in strutto bollente o in olio, a fuoco lento. Quando si preparano al forno, dopo essere stati lessati e asciugati nel panno, vengono sistemati su una lastra unta e cotti per circa trenta minuti ad una temperatura di circa 150░. Ancora caldi, si immergono nel miele, o si cospargono di zucchero vanigliato e alchermes o rum. E' un dolce che si produce soprattutto nel periodo di Carnevale.
 
                   
                   
                   
                   
                   
PRODUTTORI