FARRO TRITICUM DICOCCUM  
  Diffusione: intero territorio regionale, prodotto prevalente con metodo biologico. Pianta resistente e rustica, ha spiga compatta con lemmi aristati e due file di spighette unite al rachide. L'altezza della pianta è mediamente 130 cm. La cariosside ha una dimensione simile a quella di un chicco di grano, forma ovoidale, a frattura bianca farinosa e rivestita dalle glume e dalle glumelle che, essendo aderenti, rendono necessaria l'operazione della brillatura. Tipiche lavorazioni del terreno per cereali autunno-vernini. Rispetto al frumento viene seminato più fitto (300 Kg/Ha) e per la sua rusticità necessita di minori trattamenti antiparassitari e diserbanti. La raccolta è leggermente più tardiva del frumento, normalmente a fine giugno. Il prodotto viene conservato come un qualsiasi altro cereale nei silos. Il farro subisce la decorticatura e, se richiesto, la perlatura e la macinatura.  
                   
                   
       
                   
                   
                   
PRODUTTORI